Sei qui: Home
Scopri tutti i vantaggi che la Confesercenti La Spezia riserva ai suoi associati.
Convenzioni
Verifica le opportunità per la tua impresa.
Finanziamenti
Consulta il calendario dei corsi di aggiornamento e di specializzazione disponibili.
foto_cescot

Nuovo Piano del Commercio. Capellini, Confesercenti: “Sì alla valorizzazione del tessuto commerciale cittadino e del turismo”

PDF  Stampa  E-mail  Mercoledì 10 Dicembre 2014 16:54

47869Fabrizio Capellini, responsabile sindacale di Confesercenti La Spezia, questo pomeriggio era presente in Comune all’incontro con l’Assessore Corrado Mori sul Piano Comunale del Commercio. “Questa associazione dà un giudizio complessivamente positivo al nuovo piano del commercio- dice Capellini- in particolare condividiamo la valorizzazione delle imprese commerciali di piccole dimensioni, importanti non solo sotto il punto di vista economico, ma anche sociale; la priorità riservata al commercio nel centro storico e l’obiettivo di puntare alla qualità dell’offerta commerciale, il “centro commerciale all’aperto” costituito dalle attività esistenti ed insistenti sia sul centro storico che su alcune periferie.”

 

CORSO SAB (Somministrazione Alimenti e Bevande),

PDF  Stampa  E-mail  Lunedì 24 Novembre 2014 13:56

cibo

Confesercenti La Spezia organizza presso le sedi della Spezia e di Sarzana un corso SAB (Somministrazione Alimenti e Bevande), corso che sostituisce quello che in passato era conosciuto come corso REC (Registro Esercenti Commercio)

Tale corso si rende necessario a chiunque decida di aprire un bar, o un altro tipo di locale dove vengano somministrati alimenti e bevande, in quanto è necessario attenersi ad alcune regole precise che sanciscono l’obbligo di seguire uno specifico corso qualora non si posseggano i requisiti professionali.

OBIETTIVO DEL CORSO:
Il corso si prefigge lo scopo di formare gli utenti,trasmettendo agli stessi solide basi tecniche ,che gli permettano di sostenere e superare l'esame di abilitazione alla somministrazione di alimenti e di bevande e attività di commercio nel settore alimentare. 

 

Confesercenti, Ravecca: ”Sospensione tasse, imposte e bollette per le aziende alluvionate”

PDF  Stampa  E-mail  Sabato 08 Novembre 2014 14:35

maltempoA seguito dei drammatici eventi che hanno colpito il nostro territorio Alessandro Ravecca, Presidente di Confesercenti della Spezia ha inviato una lettera a tutti i sindaci dei comuni coinvolti in cui si richiede, per tutte le aziende colpite dall’alluvione, la sospensione delle imposte e delle tasse locali e nazionali.

Inoltre, Ravecca chiede alle istituzioni che si facciano portavoce con il Governo affinché, nell’eventuale dichiarazione dello stato di emergenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri, sia previsto che l’Autority per l’Energia Elettrica e il Gas adotti la sospensione di almeno sei mesi dei termini di pagamento delle bollette di energia elettrica e gas così come avvenuto in dopo il sisma dell’Emilia-Romagna. In quella occasione, infatti, le aziende e la popolazione colpita, avevano potuto beneficiare di rateizzazioni senza interessi, per un periodo minimo di due anni, applicate sia alle forniture erogate in servizio di tutela sia sul libero mercato. Oltre a questo, l’Autorità per l’Energia aveva previsto l’azzeramento dei costi per eventuali nuovi allacci, subentri e volture richieste da soggetti la cui azienda o abitazione fosse stata resa inagibile oltre alla riduzione del 50% delle tariffe di rete e degli oneri generali in bolletta. Fra le agevolazioni vi era anche la rateizzazione delle bollette dell’acqua per 12 mesi.

“Chiediamo alle Istituzioni- conclude la missiva di Ravecca- oltre a predisporre tutte le misure necessarie a fronteggiare la nostra drammatica situazione, di convocare un tavolo di lavoro che affronti il problema del rischio idrogeologico del nostro territorio che deve essere considerato una priorità intorno alla quale agire concentrando risorse e investimenti.”

La Spezia, 7 novembre 2014

 

Da Confesercenti profondo cordoglio per la scomparsa di Ernesto Malabaila

PDF  Stampa  E-mail  Martedì 04 Novembre 2014 16:38

Confesercenti La Spezia esprime il proprio cordoglio per la morte di Ernesto Malabaila, spentosi ieri all'età di 84 anni nella sua casa di via
Cadorna.
Con lui se ne va un pezzo importante di storia dell’ imprenditoria cittadina e di Confesercenti.
Già presidente nazionale di Confesercenti, Ernesto Malabaila si è sempre distinto per intelligenza, capacità, impegno, generosità e rigore morale come imprenditore, dirigente di Confesercenti e cittadino attivo e partecipe della sua comunità attraverso molteplici iniziative benefiche in campo sanitario e sociale.
Un esempio per tutti, Ernesto Malabaila lascia un grande vuoto nella società civile e nel mondo dell’impresa.

 

Obbligo del POS dal 1° Luglio 2014

PDF  Stampa  E-mail  Lunedì 23 Giugno 2014 05:27

POS  Copia

La conversione in legge del decreto Milleproroghe dello scorso 27 febbraio, ha prorogato al 1' luglio prossimo l'obbligo di attivazione del "POS" (strumento elettronico di pagamento) previsto per tutti gli imprenditori (cessioni di beni al minuto/ingrosso e somministrazioni/prestazioni di servizi), nonché per gli studi professionali e tutti i professionisti in genere.
L'obbligo di poter consentire il pagamento elettronico riguarda solo i pagamenti per importi superiori a 30,00 euro.
Poiché, però, nella proroga è stata cancellata la soglia minima di volume di affari, che faceva scattare l'obbligo iniziale ai soggetti con incassi superiori ai 200.000,00 euro, l'obbligo scatterà per tutti i soggetti, indistintamente.
Il differimento è stato motivato per concedere più tempo agli interessati per potersi adeguare al nuovo obbligo (vagliare offerte e costi dei vari istituti di credito...).

Al momento l'obbligo (eccessivamente oneroso) e la scadenza, rimangono confermati, ma speriamo vivamente di essere smentiti da un eventuale ripensamento del legislatore.

Una nota di Confesercenti la definisce "una norma iniqua, che ignora i problemi delle imprese e scarica su di esse tutto il peso - in primo luogo economico - del provvedimento, senza affrontare il vero ostacolo alla diffusione della moneta elettronica: il costo globale troppo alto dell'utilizzo di carte di credito e di debito in Italia, il 50% in più rispetto alla media europea".

Confesercenti chiede che, prima di far scattare l'obbligo del pos, arrivi un altro decreto Mise-Mef riguardante le commissioni bancarie, già previsto ma ancora in bozza.

Per informazioni: 0187/25881 - 0187/691600

 
Altri articoli...
Pagina 1 di 11
NewsConfesercenti, Ravecca: ”Sospensione tasse, imposte e bollette per le aziende alluvionate”
08/11/2014
article thumbnail

A seguito dei drammatici eventi che hanno colpito il nostro territorio Alessandro Ravecca, Presidente di Confesercenti della Spezia ha inviato una lettera a tutti i sindaci dei comuni coinvolti in cui [ ... ]


NewsDa Confesercenti profondo cordoglio per la scomparsa di Ernesto Malabaila
04/11/2014
article thumbnail

Confesercenti La Spezia esprime il proprio cordoglio per la morte di Ernesto Malabaila, spentosi ieri all'età di 84 anni nella sua casa di via
Cadorna.
Con lui se ne va un pezzo importante di storia  [ ... ]


Altre news