Sei qui: Home
Scopri tutti i vantaggi che la Confesercenti La Spezia riserva ai suoi associati.
Convenzioni
Verifica le opportunità per la tua impresa.
Finanziamenti
Consulta il calendario dei corsi di aggiornamento e di specializzazione disponibili.
foto_cescot

Schiamazzi notturni. Per la Cassazione il titolare non è punibile per il disturbo arrecato dal cliente davanti al locale.

PDF  Stampa  E-mail  Venerdì 13 Marzo 2015 14:17

no talking1Sentenza in controtendenza sugli schiamazzi notturni causati dagli avventori di un bar: se il titolare del locale si è attivato con cartelli rivolti ai clienti per chiedere di evitare i rumori molesti non può essere considerato responsabile per gli schiamazzi fatti all'esterno del suo esercizio. Lo ha deciso la Corte di cassazione con la sentenza 9633/2015.

 

Etichettatura prodotti sfusi, predisposto il cartello unico degli allergeni

PDF  Stampa  E-mail  Martedì 03 Marzo 2015 07:40

alimentiSi è tenuto presso la Sala Marmori della Camera di Commercio il seminario informativo, organizzato da Confesercenti La Spezia, sulle nuove norme in materia di sicurezza ed etichettatura dei prodotti alimentari introdotti dal 13 dicembre scorso medianti il Regolamento Comunitario n. 1169/2011.

Durante il seminario è stato consegnato agli associati presenti il cartello unico degli allergeni necessario per l’indicazione degli allergeni in riferimento ai prodotti sfusi e che è da esporre all’interno dell’attività.

Riepilogando brevemente, per gli alimenti preimballati le indicazioni minime obbligatorie (v. art. 9 Reg. 1169/11) sono, in gran parte, assolte all’origine dai produttori, mediante le etichette apposte sui prodotti e concernono:

 

Intassabilità delle superfici delle attività produttive di rifiuti speciali non assoggettabili a TARI

PDF  Stampa  E-mail  Lunedì 02 Marzo 2015 16:11

raccoltaDifferenziata-433x316Durante il seminario informativo organizzato da Confesercenti La Spezia, riguardante le nuove disposizioni in materia di sicurezza alimentare, che si è svolto presso la Sala Marmori della Camera di Commercio della Spezia, il Presidente Nazionale Fiesa, Gianpaolo Angelotti, ha comunicato ai partecipanti che il Ministero delle Finanze ha emesso una nuova Risoluzione ministeriale che fornisce indicazioni sull’intassabilità delle superfici delle attività produttive di rifiuti speciali non assoggettabili a TARI. La risoluzione riveste particolare importanza ai fini della determinazione delle superfici tassabili le cui attività producono rifiuti speciali non assimilabili ai rifiuti urbani; non solo quindi macellerie, pescherie e gastronomie ma anche distributori di carburanti, gommisti ed officine.

 

Convegno/tavola rotonda sulle nuove regole europee alimenti e allergeni, lunedì 2 marzo

PDF  Stampa  E-mail  Mercoledì 25 Febbraio 2015 14:48

allergeniLa Confesercenti della Spezia, in collaborazione con Fiesa e Fiepet, organizza per lunedì 2 marzo, presso la Sala Marmori della Camera di Commercio, un convegno/tavola rotonda dal titolo “Alimenti e ristorazione, le nuove regole: dagli allergeni alla sicurezza. Le proposte di Confesercenti”. All’evento, pensato per fornire risposte agli operatori e ai cittadini sulle nuove regole entrate in vigore nel dicembre 2014 e che impatteranno in modo sostanziale in tutta la filiera alimentare, dagli esercizi commerciali a quelli di ristorazione, parteciperanno esperti, politici e amministratori.

 

Nuovo Piano del Commercio. Capellini, Confesercenti: “Sì alla valorizzazione del tessuto commerciale cittadino e del turismo”

PDF  Stampa  E-mail  Mercoledì 10 Dicembre 2014 16:54

47869Fabrizio Capellini, responsabile sindacale di Confesercenti La Spezia, questo pomeriggio era presente in Comune all’incontro con l’Assessore Corrado Mori sul Piano Comunale del Commercio. “Questa associazione dà un giudizio complessivamente positivo al nuovo piano del commercio- dice Capellini- in particolare condividiamo la valorizzazione delle imprese commerciali di piccole dimensioni, importanti non solo sotto il punto di vista economico, ma anche sociale; la priorità riservata al commercio nel centro storico e l’obiettivo di puntare alla qualità dell’offerta commerciale, il “centro commerciale all’aperto” costituito dalle attività esistenti ed insistenti sia sul centro storico che su alcune periferie.”

 
Altri articoli...
Pagina 1 di 12